Collegamento semplificato tra jace e supervisore

EasyTunnel è uno strumento integrato nella piattaforma Niagara di Tridium che permette la connettività tra stazioni Niagara anche in assenza di un indirizzo IP pubblico e statico e senza ricorrere all’utilizzo di servizi a pagamento esterni (dynDNS/tzo) o di apn, nel caso di connettività mobile.
EasyTunnel permette la comunicazione tramite il protocollo fox con un server centralizzato attraverso un tunnel. Supporta tre tipi di connessione: fox, http e un servizio configurabile. Tramite questo modulo non sarà necessario svolgere sul sito periferico alcuna attività di configurazione complessa sui dispositivi di rete (router, firewall, antivirus, ecc.) che gestiscono le connessioni, in quanto il canale viene aperto in uscita dal client. Il modulo prevede la contabilizzazione del traffico dati, l’impostazione di soglie e l’encryption dei dati.

Caratteristiche

  • Semplifica e velocizza la configurazione del collegamento.
  • Permette la gestione controllata delle connessioni e di attivare singolarmente il servizio / i servizi desiderati (fox, http e platform).

Gestione degli allarmi e delle informazioni tramite Telegram

Il modulo Telegram Client è la soluzione ideale per tutti i partner Tridium che intendono integrare nei controllori JACE e nei Web Supervisor N4 la possibilità di utilizzare Telegram per la gestione degli allarmi e la pubblicazione di una qualsiasi informazione gestita all’interno del Framework Niagara.
Telegram è uno strumento di social networking diffuso in tutto il mondo per la distribuzione veloce di messaggi relativi ad aggiornamenti di stato. Gli utilizzi resi disponibili da questo modulo sono illimitati e qualsiasi dato presente nel sistema può essere utilizzato per generare notifiche e messaggi. Ad esempio, dalla station Niagara possono essere inviati via Telegram aggiornamenti giornalieri relativi all’utilizzo dell’energia, statistiche sulle ore di funzionamento di una determinata attrezzatura o qualsiasi altra informazione relativa ad un cambiamento di stato, allarme o segnalazione di guasto.
Il modulo può essere utilizzato su tutte le piattaforme che supportano il Framework Niagara N4, come i controllori JACE/QHunter o il Web Supervisor N4, ed è perfettamente integrato nel Niagara Workbench. Tutti i componenti del modulo, servizio, account, recipient, alarm acknowledger e updater sono integrati nel framework; questo consente una migliore efficienza nell’ingegnerizzazione dei sistemi e nella manutenzione, che si traduce in minor costi.

Caratteristiche

  • Integrazione con l’API standard di Telegram per tutte le operazioni gestite dal modulo.
  • Supporto alla Geo Localizzazione dell’applicazione nell’invio dei messaggi.
  • Gestione degli allarmi attraverso un recipient specifico per la pubblicazione in un gruppo Telegram dei messaggi di aggiornamento relativi allo stato degli allarmi.
  • Riconoscimento degli allarmi attraverso risposta alla pubblicazione Telegram da parte di un utente del gruppo autorizzato.
  • Configurazione degli account Telegram associati agli utenti Niagara per la gestione del riconoscimento degli allarmi.
  • Componente generico per la pubblicazione su gruppi Telegram di informazioni provenienti dal Framework Niagara N4.
  • Gestione dell’internazionalità dei messaggi attraverso l’utilizzo della funzione di lexicon.

Gestione degli allarmi e delle informazioni tramite twitter

Il modulo Twitter Client è la soluzione ideale per tutti i partner Tridium che intendono integrare nei controllori JACE e in Niagara Supervisor la possibilità di utilizzare Twitter per la gestione degli allarmi e la pubblicazione di una qualsiasi informazione gestita all’interno del Framework Niagara. Il vostro impianto potrebbe ad esempio inviare aggiornamenti giornalieri relativi all’utilizzo dell’energia, statistiche sulle ore di funzionamento di una determinata attrezzatura o qualsiasi altra notifica relativa ad un cambiamento di stato, allarme o segnalazione di guasto. È possibile anche eseguire il riconoscimento di un allarme inviando un tweet di risposta. Il modulo può essere utilizzato su tutte le piattaforme che supportano il Framework Niagara, come le JACE o i supervisori Niagara. Tutti i componenti del modulo, servizio, account, recipient, alarm acknowledger e updater sono perfettamente integrati nel Workbench Niagara: questo consente una migliore efficienza nella progettazione e nella manutenzione dei sistemi, che si traduce in minor costi.

Caratteristiche

  • Integrazione con l’API standard di Twitter per tutte le operazioni gestite dal modulo.
  • Servizio di gestione degli account con supporto al sistema integrato di autorizzazione denominato OAuth.
  • Supporto alla geolocalizzazione dell’applicazione nell’invio dei messaggi.
  • Gestione degli allarmi attraverso un recipient specifico per l’aggiornamento dello stato dell’account selezionato e/o l’invio di messaggi diretti alla lista degli account autorizzati.
  • Gestione del riconoscimento degli allarmi attraverso la lettura dei tweets dell’account o alla ricezione di messaggi diretti da utenti autorizzati.
  • Gestione dell’account Twitter nelle informazioni di configurazione degli utenti di sistema per la gestione del riconoscimento degli allarmi.
  • Componente generico per l’invio di informazioni provenienti dai dati supportati dal Framework Niagara.
  • Supporto della gestione dei tweets in modalità “append to timeline” oppure “update in timeline” in funzione del tipo di informazioni che si desidera gestire.
  • Gestione dell’internazionalità dei messaggi attraverso l’utilizzo del modulo lexicon.

SoapClient è un modulo software integrato nella piattaforma Niagara di Tridium che permette di eseguire delle interrogazioni tramite protocollo SOAP ad un dispositivo di terze parti dotato di WebServer e che integri il supporto SOAP versione 1.2. SoapClient permette di impostare punti, allarmi, storici e schedulatori condivisi da un Soap Server.
Il modulo è composto da un componente principale che può essere aggiunto alla station e con cui è possibile specificare il contenuto WSDL che descrive i servizi SOAP disponibili e l’end-point a cui eseguire le richieste. Il componente supporta la selezione del servizio SOAP che si desidera utilizzare e la creazione dinamica degli slots relativi ai parametri di ingresso e uscita del servizio SOAP che vengono popolati dalle informazioni nel momento dell’esecuzione del componente.

Caratteristiche

  • Componente Generic Soap Operation disponibile.
  • Supporto SOAP 1.2 con autenticazione di tipo Basic.
  • Decodifica online o offline delle definizioni presenti nel WSDL per predisporre le operazioni disponibili.
  • Possibilità di interagire con i punti normalizzati all’interno del Framework Niagara.

Questo servizio permette di condividere punti, allarmi, storici e schedulatori attraverso il protocollo SOAP 1.2.

ESTENSIONI SOAP
È prevista la condivisione di punti e schedulatori con protocollo SOAP attraverso l’utilizzo di opportune estensioni.

MESSAGGI SOAP
Messaggi (richieste o risposte) da parte dei componenti software che supportano SOAP:

  • SUPPORTO PUNTI DI CONTROLLO: ci sono 8 diversi servizi SOAP per ottenere e impostare qualsiasi punto di controllo disponibile nella Station Niagara specificandone l’ID. Ciascun punto di controllo può essere esportato utilizzando le SOAP Extension dove è possibile assegnare l’ID.
  • SUPPORTO ALLARMI: sono presenti alcuni servizi di allarmi SOAP per ottenere un elenco di tutte le classi di allarme disponibili, un elenco di tutti gli allarmi disponibili per le classi di allarme specificate e i dettagli di allarme per l’UUID di un allarme specifico.
  • SUPPORTO STORICI: sono presenti servizi SOAP di storici che permettono di ottenere l’elenco di tutti i log disponibili con l’ID dello storico specifico utilizzato per richiedere la tabella dei dati storico in un intervallo di tempo definito.
  • SUPPORTO SCHEDULATORI: sono disponibili alcuni servizi SOAP di schedulazione per impostare il programma settimanale e gli eventi speciali per tutti i tipi di pianificazione disponibili nel Niagara Framework.
  • SUPPORTO PER QUERY BQL: esiste un servizio SOAP per risolvere un risultato di query BQL nei componenti della Station.
  • EXTENSIVE API: esiste la possibilità di creare i propri servizi SOAP estendendo il modulo (richiede conoscenza JAVA).